Spese acquisto “prima casa”

Se state per investire i Vostri risparmi in una casa in montagna è bene sapere quali sono le spese che si devono sostenere complessivamente prima di poterla utilizzare.
In questa pagina elenco le spese per l’acquisto con l’agevolazione “Prima Casa”:

Se chi vende è un privato pago:

- imposta di registro al 3% sul valore catastale dell’immobile (rendita catastale x 1,05 x 160)
- imposta ipotecaria fissa di 168 €
- imposta catastale fissa di 168 €

Se chi vende è un’impresa pago:

- iva al 4% del valore dichiarato in atto
- imposta di registro fissa di 168 €
- imposta ipotecaria fissa di 168 €
- imposta catastale fissa di 168 €

A quanto sopra riportato vanno sempre aggiunte le seguenti spese:
- Notaio per l’atto di compravendita, la cifra varia a seconda del prezzo dichiarato in atto
- Notaio per l’eventuale atto di mutuo
- Allaccio alle reti o subentro ai contratti: Acqua, Luce, Fognatura, Gas. Il prezzo complessivo varia da cantiere a cantiere

Nota bene per l’acquisto di “prima casa”:
- l’acquirente NON deve essere in possesso, anche solo in quota parte, di un’altra casa in tutta Italia acquistata con l’agevolazione “prima casa”
- l’acquirente DEVE trasferire la residenza nel comune in cui acquista casa entro 18 mesi dalla data di compravendita.