Come si visita una casa da acquistare

Con questa “guida” non intendo mancare di rispetto a nessuno ma in questi anni di visite ho avuto modo di incontrare persone con comportamenti a dir poco “particolari” e purtroppo poco rispettosi nei confronti degli immobili visitati e di chi lavora in modo serio per loro anche nei giorni festivi. 

Personalmente cerco di essere molto professionale con tutti, rispetto gli orari degli appuntamenti, spiego tutti i particolari di ogni singolo immobile visitato e cerco di capire quali sono le reali esigenze del cliente in modo da proporgli la casa giusta per lui e non quella che voglio vendere io.

Per poter trovare la Vostra nuova casa in montagna chiedo cortesemente a tutti quanto segue:

- Rispetto dell’orario concordato: esistono i navigatori e le mappe online per capire quanto ci vuole per raggiungere San Tomaso Agordino, passano i 10 minuti di ritardo ma non l’ora e mezza che sballa tutti gli altri appuntamenti e mi tiene bloccata l’intera mattina/pomeriggio in attesa che il cliente arrivi.   

- Gita domenicale: visitare le case in montagna non è una forma diversa di trascorrere con la famiglia una domenica in alta quota.. ho incontrato persone che volevano solo vedere le case della zona senza alcuna intenzione di acquistarne una.

- Cani:  personalmente adoro i cani ma se il cliente porta con se il cane in montagna il giorno delle visite deve sapere che non posso farlo entrare nelle case altrui perchè nel 90% dei casi il pavimento è in legno e molti proprietari girano in casa solo con le ciabatte per non strisciarlo. Pertanto in fase di visita il cane, per quanto piccolo sia, deve rimanere fuori onde evitare qualsiasi tipo di possibile danno.

- Bambini: i cantieri sono pericolosi anche per un adulto, un bambino che a mala pena cammina e che ancora non conosce i pericoli non può di certo camminare liberamente.. se si fa male a chi diamo la colpa? Se possibile chiedo di visitare gli immobili senza i bambini o, al limite, in braccio. Inoltre ho avuto modo di vedere spesso bambini, lasciati liberi di girare per la casa visitata, e pur in presenza dei genitori saltavano su divani /tavoli/giropanca altrui. Chiedo gentilmente che tali comportamenti non avvengano in fase di visita perchè i proprietari non ne sarebbero di certo contenti.