Proprietà del legno

I pregi del materiale legno utilizzato come materiale da costruzione per tetti, case e strutture sono molteplici.

Più si conosce questo materiale, più lo si apprezza, più lo si sceglie e più lo si utilizza.

La “qualità meccanica” del legno, intesa come rapporto tra resistenza meccanica e massa volumica, è elevata, simile a quella di un acciaio da carpenteria.

L’estrema duttilità del legno permette la realizzazione di molteplici soluzioni architettoniche, dalle più semplici alle più ardite.

La sua leggerezza consente di realizzare solai di copertura molto leggeri, dalle cinque alle dieci volte inferiori a quelli in latero-cemento. Lo scarso peso inoltre ne facilita il trasporto e la messa in opera.

A differenza del calcestruzzo presenta ottime caratteristiche di resistenza sia a compressione che a trazione.

Il legno è il  materiale da costruzione più antico, assieme alla pietra, e più diffuso. La sua natura, unita alla sua facile reperibilità e riciclabilità, lo attestano come il materiale bio-ecologico per eccellenza. Ha un costo energetico di produzione molto contenuto rispetto agli altri materiali da costruzione. È ordinariamente riutilizzabile e totalmente riciclabile.

Contrariamente a quanto sostenuto per lungo tempo, è assodato l’ottimo comportamento del legno al fuoco. Sotto l’azione del fuoco le superfici esterne di una trave lignea  carbonizzano, formando uno strato che risulta essere un pessimo conduttore di calore, proteggendo gli strati sottostanti.

Il legno presenta un’ottima resistenza alla corrosione e alle variazioni climatiche.

Presenta ottime caratteristiche termiche ed acustiche. La sua natura igroscopica lo rende un ottimo filtro all’umidità.

Il legno è un materiale estremamente durabile. La corretta progettazione dei dettagli costruttivi è una prerogativa assoluta per il mantenimento nel tempo delle strutture lignee e per evitare l’insorgere di fenomeni di degrado.

Ottimo comportamento in zona sismica. La leggerezza, l’impiego di schemi prevalentemente isostatici, l’elevato numero di connessioni presenti in un solaio di copertura ligneo e l’omogeneità degli elementi che lo costituiscono, rendono la risposta dinamica alla sollecitazione sismica molto efficiente, e comunque tale da escludere il collasso delle strutture portanti lignee.